Ultime notizie

Comunicazione alle aziende – CONTRIBUTO CASSA RISCHIO VITA DAL 01 GENNAIO 2021

Con la presente si comunica che in data 9 Dicembre 2020, in ossequio alle disposizioni di cui all’Art 15 lettera b) e Art. 21 dello Statuto, il Consiglio di Amministrazione ha approvato una modifica all’Art. 3 punto 1) del Regolamento (OBBLIGO CONTRIBUTIVO) disponendo che a partire dal 1° gennaio 2021 la nuova misura del versamento obbligatorio per i lavoratori dell’industria alimentare viene determinato in euro 30,00 annui ripartiti in euro 2,50 mensile pro capite.

Si precisa che la decisione risulta assunta in applicazione dell’accordo di rinnovo contrattuale del 31 luglio 2020 dal momento che il precedente contratto deve ritenersi decaduto e non più applicabile operando lo stesso esclusivamente entro l’ambito temporale originariamente pattuito.

Vi chiediamo di prendere atto della modifica integrando, qualora non aveste già provveduto, con il versamento della differenza di euro 0,50 sulle quote 2021. Versamenti effettuati in misura inferiore a quanto stabilito dall’attuale Regolamento saranno considerati irricevibili e di conseguenza i vostri dipendenti non saranno coperti dalla polizza assicurativa.

Inoltre si ricorda (estratto art.2 punto 1 del regolamento) che l’iscrizione alla Cassa Rischio Vita presuppone e comporta la conoscenza e l’accettazione delle norme dello Statuto e del Regolamento nonché delle loro eventuali successive modifiche. L’iscrizione o la cessazione – da effettuarsi in occasione rispettivamente del primo o dell’ultimo versamento mensile – si realizza automaticamente attraverso il corretto versamento del premio tramite F24 e l’elencazione dei relativi dipendenti attraverso l’UNIEMENS. Qualora per qualsiasi motivo i dati pervenuti dall’Inps non siano completi o esatti gli uffici della Cassa contatteranno l’Azienda e/o il Consulente del Lavoro per avere i dati per poter effettuare un corretto abbinamento delle posizioni (anagrafica lavoratori/versamenti). La mancata collaborazione della Azienda a questa attività può comportare il mancato invio dei pagamenti alla Compagnia di Assicurazione e di conseguenza la non copertura dei lavoratori in caso di sinistro.

Ultime notizie

AVVISO – DPCM 8 marzo 2020 – Limitazione personale negli Uffici

Gentili Iscritti,

a fronte della delicata situazione sanitaria che sta attraversando il nostro paese ed in virtù delle disposizioni basilari di protezione personale relative al COVID-19 vi informiamo che, a far data dal 09.03.2020, la presenza del personale negli uffici verrà ridotta al minimo indispensabile.

Per eventuali informazioni, vi consigliamo di scrivere all’email dell’Ente.

Ci scusiamo sin da ora per eventuali disagi.

Ultime notizie

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI ai sensi degli artt. 13 e 14 GDPR (Reg. UE 679/2016)

Ti informiamo che, con l’imminente entrata in vigore del Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR) il prossimo 25 maggio, troverai qui la versione aggiornata dell’Informativa sulla Privacy e della cookie policy.

La nuova informativa spiega, in parole più semplici, i punti essenziali riguardanti come trattiamo i tuoi dati ed i motivi per cui li trattiamo, mettendoti anche a conoscenza dei tuoi diritti in materia di trattamento dei dati.

 

Con l’occasione precisiamo che utilizzeremo sempre un linguaggio semplice e diretto per comunicarti ogni informazione relativa ai tuoi dati personali.

La nuova Informativa sulla Privacy sostituisce la precedente e sarà applicata a tutti i servizi che utilizzerai.

Ultime notizie

Informativa

I lavoratori dipendenti dell’industria alimentare a tempo indeterminato (esclusi i Dirigenti) hanno diritto, gratuitamente, grazie a quanto previsto dal contratto di lavoro a tutelare il futuro di chi amano: qualsiasi cosa accada domani.

La Cassa Rischio Vita grazie ad una polizza collettiva stipulata con UGF Assicurazioni e Cattolica Assicurazioni, offre a tutti gli aventi diritto una copertura in caso di morte: ogni dipendente iscritto avrà la tranquillità di garantire ai propri cari, in caso di scomparsa prematura un capitale.

Le aziende che applicano il CCNL dell’industria alimentare sono obbligate dal 1° luglio 2010 a versare alla Cassa Rischio Vita euro 2 per dodici mensilità per ogni dipendente.

Il dipendente non deve pagare nulla!
Assicurati che il tuo datore di lavoro versi regolarmente la contribuzione obbligatoria alla Cassa Rischio Vita.

Ultime notizie
  • 1
  • 2